Coronavirus, superati i 90 milioni di casi nel mondo

Le infezioni da coronavirus hanno ora superato i 90 milioni di casi confermati in tutto il mondo, poiché più paesi si sono preparati per una più ampia diffusione di ceppi più virulenti di una malattia che ha ucciso quasi 2 milioni in tutto il mondo.

Il numero di infezioni in tutto il mondo è raddoppiato in sole 10 settimane, secondo un conteggio della John Hopkins University di domenica. Le infezioni da COVID-19 avevano raggiunto i 45 milioni solo alla fine di ottobre.

A partire da domenica pomeriggio, John Hopkins ha contato 90.005.787 infezioni in tutto il mondo.

Gli Stati Uniti, ora con oltre 22,2 milioni di infezioni, sono in testa al mondo con il maggior numero di infezioni registrato dall'inizio della pandemia globale. Il numero di casi negli Stati Uniti è stato più del doppio di quello dell'India, che ha registrato quasi 10,5 milioni di infezioni.

Covid-19 - Situazione nel mondo:

JOHANNESBURG - L'Africa ha superato domenica il traguardo dei 3 milioni di casi confermati COVID-19, inclusi oltre 72.000 decessi, secondo l'Africa Centers for Disease Control and Prevention.

Il Sudafrica rappresenta oltre il 30% del totale del continente con oltre 1,2 milioni di casi segnalati, di cui 32.824 decessi. L'elevata percentuale di casi in Sud Africa potrebbe essere dovuta al fatto che il paese esegue più test di molti altri paesi africani.

Il Sudafrica sta combattendo una recrudescenza della malattia, guidata da una variante del virus che è più contagiosa e si sta diffondendo rapidamente. Molti ospedali stanno raggiungendo la capacità produttiva, ma si prevede che il numero di persone infette continuerà ad aumentare, secondo gli esperti sanitari.

Secondo la Johns Hopkins University, la media mobile su 7 giorni del Sudafrica di nuovi casi giornalieri è aumentata nelle ultime due settimane da 19,86 nuovi casi per 100.000 persone il 26 dicembre al 30,18 nuovi casi per 100.000 persone il 9 gennaio.

Il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa si incontrerà con il suo l'ufficio di gabinetto questa settimana per valutare l'opportunità di adottare ulteriori restrizioni per rallentare la diffusione della malattia, bilanciando la necessità di incoraggiare la crescita economica.

MOSCA - Un alto funzionario della sanità pubblica afferma che la variante altamente infettiva del nuovo coronavirus è stata rilevata in Russia.

Anna Popova, un medico che dirige Rospotrebnadzor, un'agenzia governativa per il benessere umano, ha detto domenica alla televisione di stato che la variante è stata trovata in un paziente, che era tornato nel Paese dalla Gran Bretagna, dove si è diffusa ampiamente.

La Russia nel complesso ha segnalato circa 3,4 milioni di casi di infezione e 61.800 decessi. Il numero di nuovi casi e decessi giornalieri è in calo dall'inizio del 2021.

PRAGA - Migliaia di manifestanti arrabbiati si sono mobilitati nella capitale ceca per protestare contro le misure restrittive imposte dal governo per contenere la pandemia di coronavirus.

I manifestanti in rappresentanza di diversi gruppi imprenditoriali, artisti, insegnanti, medici e sindacati hanno condannato le restrizioni, definendole caotiche, inefficaci e dannose per il Paese.

Molti si sono impegnati a riaprire le loro attività nonostante l'attuale rigoroso blocco.

La polizia ha stimato che fino a 3.000 hanno partecipato domenica alla protesta pacifica nella Piazza della Città Vecchia di Praga. I manifestanti non avevano maschere facciali e ignoravano le regole di distanziamento sociale.

L'ex presidente Vaclav Klaus, un critico costante della risposta del governo alla pandemia, si è rivolto alla folla. Klaus dice che le restrizioni non aiutano nulla e devastano la vita e l'economia delle persone.

La Repubblica Ceca ha avuto 831.165 casi confermati con 13.115 decessi.

GERUSALEMME - Il primo ministro israeliano ha accolto personalmente una nuova spedizione di vaccini contro il coronavirus Pfizer-BioNTech nel paese.

Benjamin Netanyahu sta facendo a gara per rendere Israele il primo paese a vaccinare la sua popolazione. In sole tre settimane, Israele ha già somministrato la prima di due dosi di vaccino a quasi il 20% della sua popolazione. Ha inoltre accettato di condividere i dati della campagna con Pfizer nella speranza di aiutare altri paesi a porre fine alla pandemia.

Durante una piccola cerimonia presso il principale aeroporto internazionale di Israele domenica, Netanyahu ha detto che Israele si è assicurata abbastanza vaccini per inoculare la sua popolazione adulta entro la fine di marzo. Sarebbe proprio nel periodo delle elezioni parlamentari del 23 marzo.

Netanyahu sta mettendo l'aggressiva campagna di vaccinazione in prima linea nelle sue speranze di rielezione. Bloccato in una corsa difficile, sembra contare che una campagna di vaccinazione di successo persuaderà gli elettori a dimenticare il suo processo per corruzione e il danno economico causato dai ripetuti blocchi del coronavirus.

Israele ha rafforzato le sue restrizioni di blocco durante il fine settimana, in quello che Netanyahu dice è "un ultimo sforzo" per fermare un'epidemia furiosa.

Israele ha registrato più di 487.000 infezioni da coronavirus e oltre 3.650 morti da quando la pandemia è emersa in primavera.

ROMA - L'Italia ha aggiunto domenica 18.627 nuovi casi COVID-19, portando a 2.276.491 il numero di infezioni da coronavirus confermate nella pandemia.

Dal giorno precedente, sono stati registrati 361 decessi di pazienti con COVID-19, aumentando il numero di morti complessivo noto a 78.755, secondo il Ministero della Salute.

Le ultime infezioni seguono un periodo di restrizioni per le ferie di fine anno, compresi i limiti ai viaggi dei residenti ma con alcune indennità per visitare familiari o amici.

A partire da lunedì, l'Italia torna a un sistema a tre livelli, con limiti di attività economica e sociale determinati da come sta andando ciascuna regione in termini di tasso di contagio, disponibilità di posti letto in terapia intensiva e altri fattori.

In una nazione di circa 60 milioni di persone, più di mezzo milione di persone attualmente positive si stanno isolando a casa, con circa 26.000 in ospedale. Nell'impennata iniziale della pandemia, più di due mesi di severe misure di blocco a livello nazionale hanno visto il numero di nuove infezioni e morti alla fine calare drasticamente.

Ma dopo che le misure sono state in gran parte allentate durante l'estate, i casi hanno ripreso a crescere rapidamente e sono rimasti ostinatamente elevati.

PHOENIX - L'Arizona rimane un punto caldo per il COVID-19 degli Stati Uniti con i funzionari sanitari che domenica hanno segnalato più di 11.000 nuovi casi per il terzo giorno consecutivo, più altri 105 decessi.

Ciò ha spinto le tristi cifre dello stato a 618.546 casi e 10.141 morti conosciute dall'inizio della pandemia. I funzionari del Dipartimento dei servizi sanitari dell'Arizona hanno riportato domenica 11.021 nuovi casi di COVID-19.

Ci sono stati 11.650 casi e altri 197 decessi segnalati venerdì con 11.094 casi aggiuntivi e 98 decessi sabato.

A partire da sabato, l'Arizona ha avuto il secondo più alto tasso di casi di coronavirus e tasso di mortalità pro capite a livello nazionale negli ultimi sette giorni, secondo i Centri statunitensi per il controllo delle malattie.

LONDRA - Migliaia di persone di età pari o superiore a 80 anni hanno iniziato a ricevere inviti per ottenere il vaccino contro il coronavirus in Inghilterra, hanno detto i funzionari domenica, mentre la Gran Bretagna intensifica il suo programma di vaccinazione nazionale nel tentativo di raggiungere l'obiettivo di inoculare circa 15 milioni di persone entro la metà di febbraio.

Più di 600.000 inviti dovrebbero arrivare alle porte di casa in tutta l'Inghilterra questa settimana, chiedendo agli anziani di iscriversi per i colpi nei nuovi centri di vaccinazione di massa vicino a loro.

Finora il governo ha somministrato una prima dose del vaccino a oltre 1,2 milioni di persone.

I sette nuovi centri di vaccinazione su larga scala si uniscono a circa 1.000 altri siti in tutto il paese, inclusi ospedali, cliniche di medici generici e alcune farmacie.

I funzionari sperano che un rapido lancio di vaccinazioni di massa aiuterà a far uscire la Gran Bretagna dal suo terzo blocco nazionale, che è stato ordinato questo mese per frenare un'allarmante ondata di infezioni e morti da COVID-19. La Gran Bretagna ha visto 81.000 morti nella pandemia, secondo un conteggio della Johns Hopkins University.

BERLINO - Più di 40.000 persone sono morte di COVID-19 in Germania.

Il triste record di 40.343 morti è stato raggiunto domenica quando il centro di controllo della malattia del Paese ha segnalato 465 nuovi decessi.

La Germania inizialmente è riuscita a mantenere il numero di morti basso rispetto ai suoi vicini europei, ma da ottobre sia le nuove infezioni che i decessi sono aumentati costantemente. Domenica la Germania ha registrato 16.946 nuovi contagi.

Il mese scorso il paese è entrato in un secondo blocco rigido, che è stato recentemente esteso fino alla fine di gennaio. Le scuole e la maggior parte dei negozi sono chiusi, gli ospedali del paese sono al limite e alcuni obitori non hanno abbastanza spazio per raffreddare il flusso incessante dei corpi in arrivo.

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha avvertito che le prossime settimane saranno le più difficili della pandemia. Tuttavia, il cancelliere ha anche affermato che le vaccinazioni di massa, iniziate alla fine di dicembre, alla fine porteranno sollievo.

“Sono state vaccinate alcune centinaia di migliaia e diventerà di più ogni giorno. La velocità aumenterà ", ha detto la Merkel nel suo podcast settimanale.

La Germania e l'Unione Europea hanno finora approvato i vaccini di Pfizer-BioNTech e Moderna. Sabato sono state vaccinate più di 530.000 persone, per lo più anziani e personale medico.

LVIV, Ucraina - Una scuola medica nell'Ucraina occidentale è stata trasformata in un ospedale temporaneo mentre il coronavirus inonda il paese dell'Europa orientale.

Il foyer del college nella città di Lviv contiene 50 posti letto per i pazienti COVID-19 e altri 300 sono collocati in aule e auditorium per accogliere il flusso di persone in cerca di cure in un vicino ospedale di emergenza.

Il capo della divisione terapeutica dell'ospedale, Marta Sayko, ha detto che lo spazio del college ha raddoppiato la capacità di trattamento. Spera che un ampio blocco ordinato venerdì ridurrà l'onere per il sistema sanitario ucraino.

Molti operatori sanitari hanno criticato il governo per aver ordinato il blocco solo dopo le vacanze di Natale e Capodanno piuttosto che rischiare di far arrabbiare il pubblico.

"Abbiamo assistito a festeggiamenti di Capodanno su larga scala in quasi tutte le città", ha detto Borys Ribun, capo dell'ufficio regionale di patologia a Lviv. “Penso che ci saranno conseguenze. Li vedremo tra una o due settimane. "

PECHINO - Più di 360 persone sono risultate positive a un crescente focolaio di coronavirus a sud di Pechino, nella vicina provincia di Hebei.

La Commissione sanitaria nazionale cinese ha riferito domenica che sono stati confermati 69 nuovi casi, di cui 46 nell'Hebei.

L'epidemia ha destato particolare preoccupazione a causa della vicinanza dell'Hebei alla capitale della nazione. Il viaggio tra i due è stato limitato, con i lavoratori dell'Hebei che devono mostrare la prova di un impiego a Pechino per entrare.

L'Hebei ha registrato 183 casi confermati e altri 181 casi asintomatici negli ultimi otto giorni. La Cina non include coloro che risultano positivi ma non mostrano sintomi nel conteggio ufficiale dei casi.

Quasi tutti i casi si trovano a Shijuazhuang, la capitale della provincia, che si trova a 260 chilometri (160 miglia) a sud-ovest di Pechino. Una manciata è stata trovata anche a Xingtai. Entrambe le città hanno condotto test di massa su milioni di residenti, sospeso i trasporti pubblici e limitato i residenti alle loro comunità o villaggi per una settimana.

MONTREAL - Un coprifuoco inteso a frenare una marea crescente di casi di COVID-19 è entrato in vigore in Quebec sabato sera.

Il premier Francois Legault afferma che la misura è necessaria per prevenire i raduni che hanno alimentato la diffusione dilagante del virus, la provincia canadese di lingua francese ha una popolazione di oltre 8,4 milioni.

Le regole vedranno la maggior parte dei residenti affrontare domande della polizia o multe fino a $ 6.000 canadesi (US $ 4.728) se saranno fuori tra le 20:00 e le 5:00 per le prossime quattro settimane. Ci sono eccezioni per i lavoratori essenziali, le persone che camminano con i cani e coloro che hanno ragioni mediche per essere fuori, come un appuntamento dal medico.

TOKYO - I legislatori dell'opposizione giapponese hanno criticato la dichiarazione di emergenza del governo domenica come troppo poco e troppo tardi per arginare il crescente caso del coronavirus.

Hanno anche spinto per ulteriori test, che in Giappone sono rimasti indietro, essendo costosi e difficili da ottenere se non gravemente malati.

"È essenziale considerare il peggior scenario possibile, ma la risposta è sempre stata basata su una prospettiva eccessivamente ottimista", ha detto all'emittente NHK TV Yukio Edano, ex ministro dell'economia.

Anche i legislatori dell'opposizione Toranosuke Katayama e Kazuo Shii hanno criticato lo stato di emergenza in quanto troppo limitato per portata, area e durata. La dichiarazione, iniziata venerdì, chiede ai ristoranti di chiudere alle 20, dura un mese e si concentra sulla zona di Tokyo.

Il primo ministro Yoshihide Suga ha difeso il fulcro della dichiarazione e ha detto che la curva crescente della diffusione dell'infezione si appiattirà in un mese.

Finora i decessi legati al COVID-19 sono stati circa 4.000 a livello nazionale. Stanno crescendo le preoccupazioni per gli ospedali che stanno diventando sottili. I casi di Tokyo sono aumentati di recente a più di 2.000 al giorno.

Copyright 2021 Notizie Inn. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

Ricerche correlate: coronavirus, situazione covid-19 nel mondo, coronavirus mondo, coronavirus ultime notizie.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 11 gennaio 2021.