Facebook, Google e Twitter interrompono la revisione delle richieste di dati di Hong Kong

Facebook, che possiede anche WhatsApp, ha dichiarato che condurra una revisione dei diritti umani della nuova legge sulla sicurezza nazionale

I giganti di Internet, tra cui Facebook e Google, hanno detto lunedi che smetteranno di rivedere le richieste di Hong Kong relative ai dati degli utenti mentre le societa valutano una nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta alla citta dal governo cinese.

Facebook, che possiede anche il popolare servizio di messaggistica WhatsApp, e stato il primo ad annunciare il cambio di politica lunedi mattina. E stato seguito da Twitter e Google.

La nuova legge sulla sicurezza nazionale e stata rivelata alla fine di giugno e ha gia avuto un effetto agghiacciante sulla citta che e stata a lungo un paradiso per la liberta di parola e l'accesso a Internet piu aperta rispetto alla Cina continentale. La gente di Hong Kong ha iniziato a cancellare i propri account sui social media e un partito politico in ascesa si e sciolto. La legge offre a Pechino ampia possibilita di reprimere coloro che a Hong Kong criticano il suo governo, anche imponendo l'ergastolo.

Il portavoce di Facebook Andy Stone ha dichiarato che smettera di considerare le richieste da Hong Kong fino a quando la societa non avra rivisto la legge e consultato gli esperti internazionali in materia di diritti umani.

"Crediamo che la liberta di espressione sia un diritto umano fondamentale e sosteniamo il diritto delle persone di esprimersi senza paura per la propria sicurezza o altre ripercussioni", ha affermato Stone in una nota.

Le forze dell'ordine e le agenzie governative possono chiedere a Facebook di consegnare informazioni sugli account degli utenti e le loro attivita online come parte di indagini o altre preoccupazioni. Facebook afferma di lavorare "con la comunita delle forze dell'ordine per promuovere la sicurezza, online e offline", ma che esamina ogni richiesta per assicurarsi che sia legittima.

Facebook considera le richieste delle forze dell'ordine e del governo per i dati degli utenti caso per caso, richiedendo all'agenzia di presentare una richiesta che Facebook esamina.

Twitter ha dichiarato di aver immediatamente messo in pausa le richieste di dati dal governo di Hong Kong la scorsa settimana quando la legge e entrata in vigore.

"Dato il rapido ritmo con cui e stata approvata la nuova legge sulla sicurezza nazionale in Cina e che e stata pubblicata solo nella sua interezza per la prima volta la scorsa settimana, i nostri team stanno rivedendo la legge per valutarne le implicazioni, in particolare in alcuni termini della legge sono vaghi e senza una chiara definizione", ha dichiarato il portavoce di Twitter Ian Plunkett in una nota. La societa ha dichiarato di avere "gravi preoccupazioni" sull'intenzione della legge.

Facebook e Twitter sono bloccati in Cina ma sono accessibili a Hong Kong, dove storicamente i residenti hanno avuto una minore supervisione da Pechino nell'ambito degli impegni "un paese, due sistemi". Gia, i sostenitori dei diritti umani hanno denunciato l'approvazione della nuova legge sulla sicurezza nazionale, in parte perche la Cina non ha rilasciato un progetto che il pubblico potesse rivedere prima che entrasse in vigore.

Le societa tecnologiche statunitensi hanno per lo piu mantenuto un rapporto cordiale con la Cina, dove molte hanno alcune operazioni anche se la maggior parte dei social media americani e bloccata nel paese. La reazione alla legge sulla sicurezza nazionale potrebbe mettere sotto pressione il delicato rapporto.

Ricerche correlate a Hong Kong legge sulla sicurezza: hong kong legge sulla sicurezza, facebook, google, twitter.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 07 luglio 2020, by Enzo Fabbri.