Mentre i poveri si ammalano, Bill Gates diventa semplicemente più ricco

Gli investimenti pandemici del miliardario, come gran parte del suo lavoro, rimangono un segreto.

Nei primi giorni della pandemia, il presidente Trump ha fatto notizia quando, secondo quanto riferito, ha cercato di assicurarsi i diritti su un vaccino dallo sviluppatore tedesco CureVac per conto del governo degli Stati Uniti, una mossa che ha suscitato domande su equità e giustizia. Gli Stati Uniti dovrebbero avere un accesso prioritario al vaccino Covid solo perché e la nazione più ricca del mondo? I più vulnerabili, indipendentemente dalla nazionalità o dallo stipendio, non dovrebbero vaccinarsi per primi?

"Il capitalismo ha i suoi limiti", ha scritto un parlamentare tedesco in un tweet ampiamente riportato.

Se Trump avesse avuto successo, l'accordo avrebbe anche potuto inviare un altro forte messaggio sulla disuguaglianza economica - consegnando una manna finanziaria a uno degli attori più ricchi nella risposta alla pandemia: la Fondazione Gates.

La fondazione ha recentemente riportato una partecipazione di 40 milioni di dollari a CureVac, una delle dozzine di investimenti che la fondazione riferisce di avere in società che lavorano su vaccini Covid, terapie, diagnostica o produzione, secondo l' analisi della più recente dichiarazione dei redditi della fondazione, sito web e vari documenti SEC. La fondazione ha anche annunciato che "farà leva su una parte del suo Fondo di investimento strategico da 2,5 miliardi di dollari" per portare avanti il suo lavoro su Covid.

Questi investimenti, che ammontano a oltre 250 milioni di dollari, dimostrano che l'ente di beneficenza più visibile al mondo e una delle voci più influenti del mondo nella risposta alla pandemia è in grado di raccogliere potenzialmente notevoli guadagni finanziari dalla pandemia Covid-19.

Il solo investimento di Gates in CureVac potrebbe aver già consegnato decine di milioni di dollari in valore per gli azionisti per la Fondazione Gates senza scopo di lucro. Anche se l'offerta di Trump per CureVac è fallita, le azioni della società sono salite alle stelle del 400% solo due giorni dopo essere diventate pubbliche ad agosto.

Le rivelazioni sulla partecipazione finanziaria della Fondazione Gates in Covid-19, che Bill Gates non sembra aver divulgato pubblicamente in dozzine di recenti apparizioni sui media, parlano a critiche più ampie sulla mancanza di trasparenza nel ruolo sempre più centrale della fondazione nella pandemia.

“A chi devono rendere conto? Non hanno nemmeno una struttura di governance chiara", osserva Kate Elder, consulente senior per le politiche sui vaccini di Medici Senza Frontiere. “Vedo sempre meno informazioni provenienti dalla Fondazione Gates. Non rispondono alla maggior parte delle nostre domande. Non mettono il loro personale tecnico a disposizione per discussioni con noi quando stiamo cercando di saperne di più sulla loro strategia tecnica [su Covid] e su come stanno dando la priorità a determinate cose".

E le priorità di Gates nello sviluppo e nella distribuzione di un vaccino Covid, dice Elder, sono sempre più le priorità del mondo, poiché istituzioni multilaterali come l'Organizzazione mondiale della sanità hanno ceduto la leadership a un gruppo di partnership pubblico-privato in cui Gates fornisce finanziamenti chiave. Queste organizzazioni, la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations e Gavi, la Vaccine Alliance, stanno lavorando con l'OMS per sviluppare" il portafoglio di vaccini Covid-19 più ampio e diversificato al mondo", che sperano possa fornire miliardi di dosi di vaccino nel anno a venire, anche in molti paesi poveri.

James Love, direttore della ONG Knowledge Ecology International, afferma che i decenni di lavoro della fondazione sui vaccini, insieme ai suoi tentacolari legami finanziari, le hanno permesso di affermare la propria influenza all'inizio della pandemia.

“Aveva abbastanza soldi e abbastanza presenza nell'area per un periodo di tempo abbastanza lungo da essere posizionato come il primo motore e il motore più influente. Quindi le persone facevano semplicemente affidamento sul suo popolo e sulle sue istituzioni", dice Love," In una pandemia, quando c'è un vuoto di leadership, le persone che si muovono velocemente e sembrano sapere cosa stanno facendo, acquisiscono semplicemente molto potere. E lo ha fatto in questo caso."

La leadership di Gates nella pandemia è stata ampiamente, quasi universalmente, elogiata, con il New York Times che lo ha definito un "contrappeso vocale al presidente Trump" e Madonna che ha fatto una donazione di un milione di dollari per sostenere il lavoro della fondazione. Ma poiché Gates non è un rappresentante eletto o un funzionario pubblico, i dettagli della sua influenza di vasta portata - e delle finanze - hanno ampiamente eluso il controllo pubblico.

"Hai un'enorme quantità di potere che colpisce tutti in tutto il mondo, e dovrebbe esserci una certa responsabilità, un po' di trasparenza", dice Love. “Le persone non chiedono cose irragionevoli. È un ente di beneficenza… (Ci stiamo chiedendo), Puoi spiegare cosa stai facendo, per esempio? Puoi mostrarci come sono questi contratti? Soprattutto dal momento che stanno usando i loro soldi per influenzare le politiche che coinvolgono il nostro denaro".

La Fondazione Gates ha rifiutato le richieste di interviste e non ha risposto a domande dettagliate inviate via e-mail, inclusi i suoi investimenti in aziende farmaceutiche che lavorano su Covid.

Love e altri critici affermano che un ruolo chiave che Gates ha svolto nella pandemia è stato quello di elevare l'industria farmaceutica, ad esempio spingendo l'Università di Oxford a consegnare la sua principale piattaforma di vaccini Covid-19 nelle mani di Big Pharma. La risultante partnership con AstraZeneca ha avuto un altro effetto, come hanno recentemente riportato Bloomberg e Kaiser Health News, cambiando il modello di distribuzione dell'università da una piattaforma a licenza aperta, progettata per rendere il suo vaccino liberamente disponibile per qualsiasi produttore, a una licenza esclusiva controllata da AstraZeneca.

Gates ha avuto la forza di spingere l'università, riferisce Bloomberg, perché la fondazione è uno dei fondatori e maggiori finanziatori della Coalition for Epidemic Preparedness Innovations, che a sua volta finanzia lo sviluppo del vaccino dell'Università di Oxford (per un importo di circa 384 milioni di dollari). La Gates Foundation ha anche donato direttamente centinaia di milioni di dollari all'università attraverso sovvenzioni di beneficenza per una serie di progetti, compresi i precedenti finanziamenti al Jenner Institute dell'università, che sta sviluppando il vaccino Covid di Oxford.

Oxford e AstraZeneca hanno promesso pubblicamente di rinunciare ai profitti e fornire un accesso equo al loro vaccino, se avrà successo, ma nessuna delle due organizzazioni fornirebbe dettagli o documentazione su questo piano. Altre aziende hanno assunto impegni umanitari simili anche se hanno perseguito un modello di business tradizionale, basato su licenze esclusive, che secondo i critici è progettato per generare profitti, non per promuovere un accesso equo.

Jörg Schaaber, direttore esecutivo del gruppo di difesa tedesco BUKO Pharma-Kampagne, ritiene che la Fondazione Gates abbia un investimento ideologico in questo modello di business, indicando molti dei dipendenti senior della fondazione che provengono dall'industria farmaceutica, incluso il presidente di Gates's global programma sanitario. Altri critici notano come la dotazione della Fondazione Gates potrebbe trarre vantaggio dalla fondazione che spinge lo sviluppo del vaccino Covid verso licenze esclusive.

"Se cambiamo il modo in cui regolate il settore, o il modo in cui desiderate che vengano prodotti e consegnati farmaci o vaccini", afferma KM Gopakumar, consulente legale del Third World Network, che ha sede in India, "è influenzerà sicuramente il modello di business di queste società e anche gli investimenti della Gates Foundation. Quindi stanno usando i loro soldi per rafforzare lo status quo".

Lo stesso Gates descrive la sua fondazione come intimamente coinvolta nella partnership tra AstraZeneca e l'Università di Oxford.

"Ogni settimana parliamo con AstraZeneca di, ok, cosa sta succedendo in India, cosa sta succedendo in Cina, e in modo da poter ottenere, supponendo che i dati della Fase Due e alla fine i dati della Fase Tre siano promettenti, che noi' sei pronto a farlo", ha osservato Gates in una conferenza stampa a giugno, una delle tante interazioni con i media in cui sembra descrivere la sua fondazione come, essenzialmente, la guida della risposta alla pandemia globale.

"La nostra fondazione ha molta esperienza sui vaccini e profonde relazioni con i produttori, quindi abbiamo assunto il nostro personale e ora stiamo esaminando ciascuno di questi [potenziali vaccini] costrutti e i dati e assicurandoci che per quelli che lo sono il più promettente, c'è un piano per avere più fabbriche in Asia, più fabbriche nelle Americhe, più fabbriche in Europa... Comprendiamo quale di questi vaccini possiamo aumentare la produzione, e spero che sarà così numeroso, perché la collaborazione delle aziende farmaceutiche, di dire, sì, puoi usare la mia fabbrica per fare qualcun altro vaccino, "stiamo ottenendo un'ottima risposta a questo, e questo è davvero senza precedenti".

Durante le osservazioni di Gates, non ha fatto menzione dell'investimento della sua fondazione in nessuna società farmaceutica che lavorasse su Covid. Allo stesso modo, in un'intervista di agosto con Wired, l'ex capo di Microsoft ha affermato che se fosse stato infettato da Covid, avrebbe voluto che gli venisse prescritto il farmaco terapeutico Remdesivir, non menzionando la posizione azionaria della sua fondazione nel proprietario del farmaco, Gilead, secondo la dichiarazione dei redditi più recente dell'ente di beneficenza, del 2018 (la fondazione ha rifiutato di fornire dettagli sul suo attuale portafoglio di investimenti).

Le norme giornalistiche richiedono la divulgazione dei conflitti di interesse. Lo stesso vale per le regole prevalenti nella scienza, ma anche quando Gates entra nel discorso scientifico - per esempio nel commento che ha scritto sul New England Journal of Medicine, prescrivendo ciò che secondo lui i leader del governo dovrebbero fare per affrontare Covid - non rivela dettagli dei suoi legami finanziari. Gates ha compilato il modulo di conflitto di interessi richiesto dalla rivista, ma ha semplicemente elencato i suoi conflitti come "numerosi", non dando ai lettori alcun senso delle dimensioni, della portata o del tipo della sua partecipazione finanziaria nella pandemia.

Lisa Bero, professoressa di medicina e salute pubblica presso l'Università del Colorado, afferma che gli autori devono fornire i dettagli dei loro conflitti di interessi finanziari, anche se ciò significa elencare dozzine di società, il che non è inaudito tra gli autori del New England Journal of Medicina. La rivista non ha risposto a molteplici richieste sulla divulgazione di Gates.

Sheldon Krimsky, professore di scienze umane e sociali presso la Tufts University (con la quale ho scritto un articolo su una rivista accademica nel 2017), afferma che le rivelazioni sono fondamentali perché informano i lettori di potenziali pregiudizi.

"L'ultima persona che vorrei dirmi se un vaccino era pronto è una persona che ha un investimento nel vaccino", ha detto Krimsky.

Gates non ha menzionato vaccini specifici nel suo articolo di giornale, ma altrove sembra scegliere vincitori e vinti. In una lunga intervista al The Daily Show di aprile, Bill Gates sembrava dire che la sua fondazione avrebbe speso miliardi di dollari per sostenere la produzione di sette dei suoi costrutti di vaccini preferiti. (La fondazione non confermerebbe questa spesa né fornirà alcun dettaglio).

Se Gates seguisse le regole di divulgazione, avremmo trasparenza non solo sulla dotazione di $ 47 miliardi della Fondazione Gates, ma anche su dove si trova la fortuna personale di Bill e Melinda Gates.

Secondo le stime di Forbes, la ricchezza privata di Bill Gates, stimata in circa 115 miliardi di dollari, è aumentata di oltre 10 miliardi di dollari durante la pandemia. Non è noto se i Gates abbiano investimenti personali in aziende che lavorano su Covid.

Allo stesso modo in cui i responsabili politici ei giornalisti hanno invitato Trump a rilasciare i suoi moduli fiscali, in parte per capire se potrebbe trarre vantaggio finanziario dalla sua presidenza, i registri fiscali e il portafoglio di investimenti di Bill Gates sono sotto esame a causa del suo ruolo di leadership nel pandemia, il cui costo totale per l'economia globale è di trilioni di dollari.

L' analisi delle finanze di Gates da parte della Nation si è basata in parte sulla più recente dichiarazione dei redditi dell'IRS della fondazione, del 2018. Allo stato attuale, non saremo in grado di vedere tutti gli investimenti attuali di Gates fino alla fine del 2021, quando la fondazione pubblicherà i suoi moduli fiscali 2020. The Nation ha presentato più richieste di informazioni finanziarie e moduli fiscali aggiornati dalla fondazione e dalla famiglia di Gates, ma non ha ottenuto risposta.

La comprensione pubblica delle finanze di Gates è limitata anche dal labirinto di investimenti imperscrutabili della fondazione, come la quota dichiarata di $ 100 milioni in GTI 8 Institutional Investors, un fondo privato domiciliato nelle Isole Cayman, una giurisdizione rinomata per il suo segreto finanziario. La società responsabile del fondo, Global Forest Partners, ha affermato che le partecipazioni specifiche del fondo non sono rese pubbliche.

Sebbene la Gates Foundation sia un'organizzazione senza scopo di lucro, la sua dotazione genera ancora miliardi di dollari di reddito, più denaro negli ultimi cinque anni di quanto la fondazione abbia donato in donazioni di beneficenza.

Se la pandemia finisce per fornire una manna finanziaria a Bill Gates o alla sua fondazione, potrebbe impallidire rispetto alla spinta politica che ha ricevuto come zar dei vaccini de facto della Terra. Il suo ruolo ampiamente lodato nella pandemia sembra già aver contribuito a istituzionalizzare e normalizzare il suo potere politico in altre aree in cui opera la fondazione. All'inizio di quest'anno, oltre il coro di elogi per la leadership di Gates su Covid, il governatore di New York Andrew Cuomo ha annunciato che si appoggerà alla Fondazione Gates per aiutarlo a "reimmaginare" la politica educativa dello stato.

Ricerche correlate: bill gates.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 07 ottobre 2020, by Sergio Russo.