Covid Francia, a Parigi bar chiusi, ristoranti aperti con restrizioni

PARIGI - Le autorità francesi hanno posto lunedì la regione parigina sull'allarme per il coronavirus, vietando le riunioni festive e ordinando la chiusura dei bar, ma consentendo ai ristoranti di rimanere aperti.

Con le infezioni da coronavirus in rapido aumento, il prefetto della polizia di Parigi Didier Lallement ha affermato che le nuove restrizioni si applicheranno almeno per le prossime due settimane.

“Ci adattiamo continuamente alla realtà del virus. Stiamo adottando misure per rallentarne la diffusione", ha detto.

Le autorità francesi considerano i bar come i principali punti caldi dell'infezione perché i clienti non rispettano le regole di distanziamento sociale tanto quanto i ristoranti.

A partire da martedì, i bar saranno chiusi a Parigi e nei suoi sobborghi. Le feste studentesche e tutti gli altri eventi festivi e familiari negli stabilimenti aperti al pubblico saranno vietati.

I ristoranti rimarranno aperti ma a condizioni rigorose. Includono una distanza minima di poco più di tre piedi tra ogni tavolo, gruppi limitati a sei persone invece delle 10 consentite in precedenza e una richiesta di registrazione dei nomi e dei numeri di telefono dei clienti per aiutare con qualsiasi tracciamento dei contatti necessario.

Gli impianti sportivi al coperto, comprese le piscine, saranno aperti solo ai minori di 18 anni. Le palestre sono già chiuse.

Cinema, teatri e musei rimarranno aperti con rigide norme igieniche, ma non saranno consentite fiere e spettacoli professionali.

Le autorità hanno mantenuto il limite di 1.000 spettatori al giorno nei grandi eventi sportivi, consentendo al torneo di tennis Open di Francia di continuare come previsto questa settimana.

Il direttore dell'autorità sanitaria regionale di Parigi, Aurelien Rousseau, ha affermato che circa 3.500 nuovi casi di coronavirus vengono confermati in media ogni giorno nella regione e il 36% dei letti di terapia intensiva nell'area sono occupati da pazienti COVID-19.

L'allerta è già stata portata al livello massimo da 12 giorni nella città meridionale di Marsiglia e nella vicina Aix-en-Provence, nonché nel territorio francese d'oltremare della Guadalupa, nei Caraibi. Le autorità hanno ordinato la chiusura di tutti i locali pubblici, inclusi bar e ristoranti, in queste aree, il che ha provocato diverse manifestazioni da parte di imprenditori arrabbiati a Marsiglia.

Lunedì le autorità locali hanno annunciato che i ristoranti di Marsiglia e Aix-en-Provence potrebbero riaprire a condizione che rispettino le stesse restrizioni di Parigi.

La Francia, uno dei paesi più colpiti dal coronavirus in Europa, ha segnalato 32.230 decessi correlati al virus dall'inizio della pandemia.

Ricerche correlate a Coronavirus Francia: covid francia, parigi bar chiusi, restrizioni parigi.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 07 ottobre 2020, by Adèle Dubois.