Il presidente della Turchia trasforma formalmente Hagia Sophia in una moschea

Turchia - Venerdi il presidente della Turchia ha riconvertito formalmente l'Hagia Sophia del VI secolo in Istanbul in una moschea e l'ha dichiarata aperta al culto musulmano, poche ore dopo che un'alta corte ha annullato una decisione del 1934 che aveva reso il monumento religioso un museo.

La decisione ha suscitato profondo sgomento tra i cristiani ortodossi. Originariamente una cattedrale, la Basilica di Santa Sofia fu trasformata in una moschea dopo la conquista di Istanbul da parte dell'impero ottomano, ma era stata un museo negli ultimi 86 anni, attirando milioni di turisti ogni anno.

Ci fu un tripudio fuori dalla struttura color terracotta con cupole a cascata e quattro minareti. Decine di persone in attesa della sentenza della corte hanno cantato: "Allah e grande!" quando e arrivata la notizia.

Nella capitale di Ankara, i legislatori si sono alzati in piedi e hanno applaudito mentre la decisione veniva letta in parlamento.

L'alto tribunale amministrativo della Turchia getto il suo peso dietro una petizione portata da un gruppo religioso e annullo la decisione del Gabinetto del 1934 che trasformo il sito in un museo. Nel giro di poche ore, il presidente Recep Tayyip Erdogan firmo un decreto che consegnava Hagia Sophia alla presidenza turca per gli affari religiosi.

Erdogan aveva parlato a favore della trasformazione del sito del patrimonio mondiale dell'UNESCO, estremamente simbolico, in una moschea nonostante le diffuse critiche internazionali, tra cui gli Stati Uniti e i leader cristiani ortodossi, che avevano esortato la Turchia a mantenere il suo status di museo come simbolo di solidarieta tra fedi e culture.

La decisione minaccia di approfondire le tensioni con la vicina Grecia, il cui ministro della cultura, Lina Mendoni, ha denunciato la mossa come "una sfida aperta a tutto il mondo civilizzato che riconosce il valore unico e l'universalita del monumento".

"Hagia Sophia, situata a Istanbul, e un monumento a tutta l'umanita, indipendentemente dalla religione", ha detto.

Cipro "condanna fermamente le azioni della Turchia contro Hagia Sophia nel suo sforzo di distrarre l'opinione nazionale e invita la Turchia a rispettare i suoi obblighi internazionali", ha twittato il ministro degli Esteri Nikos Christodoulides.

Vladimir Dzhabarov, vicecapo della commissione per gli affari esteri nella camera alta del parlamento russo, ha definito l'azione "un errore".

"Trasformarlo in una moschea non fara nulla per il mondo musulmano. Non riunisce le nazioni, ma al contrario le mette in collisione", ha detto.

Il dibattito e al centro della divisione religioso-secolare della Turchia. I gruppi nazionalisti e conservatori in Turchia hanno sempre desiderato ardentemente pregare presso l'Hagia Sophia, che considerano parte dell'eredita musulmana ottomana. Altri credono che dovrebbe rimanere un museo, come simbolo della solidarieta cristiana e musulmana.

Ricerche correlate a Hagia Sophia: basilica di santa sofia, hagia sophia, hagia sophia moschea, presidente della turchia trasforma hagia sophia in moschea.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 11 luglio 2020, by Sara D'Agostino.