La Russia approva e pubblicizza un vaccino contro il coronavirus, ma i critici sono scettici

Il presidente russo Vladimir Putin afferma che il suo paese ha sviluppato un vaccino contro il coronavirus di successo.

MOSCA - La Russia martedì è diventata il primo paese a registrare ufficialmente un vaccino contro il coronavirus e dichiararlo pronto per l'uso, nonostante lo scetticismo internazionale. Il presidente Vladimir Putin ha detto che una delle sue figlie è già stata vaccinata.

Putin ha sottolineato che il vaccino è stato sottoposto ai test necessari e si è dimostrato efficace, offrendo un'immunità duratura dal coronavirus. Tuttavia, gli scienziati in patria e all'estero hanno lanciato l'allarme che la fretta di iniziare a utilizzare il vaccino prima delle prove di fase 3 - che normalmente durano mesi e coinvolgono migliaia di persone - potrebbe ritorcersi contro. Altri vaccini candidati, compresi quelli in fase di sviluppo negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, sono sottoposti a test.

Parlando a una riunione del governo martedì, Putin ha affermato che il vaccino russo si è dimostrato sicuro da usare. Il ministero della Salute ha dichiarato in una dichiarazione che il vaccino dovrebbe fornire immunità dal coronavirus per un massimo di due anni.

"So che si è dimostrato efficiente e forma un'immunità stabile, e vorrei ripetere che ha superato tutti i test necessari", ha detto Putin. "Dobbiamo essere grati a coloro che hanno fatto quel primo passo molto importante per il nostro Paese e per il mondo intero".

Ma i funzionari statunitensi diffidavano delle affermazioni della Russia. "Il punto non è quello di essere il primo con un vaccino", ha detto martedì il segretario per la salute e i servizi umani degli Stati Uniti Alex Azar in visita a Taiwan. "Il punto è avere un vaccino che sia sicuro ed efficace per il popolo americano e per le persone del mondo".

Anche l'Assn della Russia. delle organizzazioni di sperimentazione clinica ha messo in guardia contro questioni affrettate. "L'approvazione accelerata non renderà la Russia il leader nella corsa [ai vaccini]", ha detto l'associazione. "Esporrà solo i consumatori del vaccino a pericoli inutili".

Il vaccino sviluppato dall'istituto Gamaleya di Mosca utilizza un virus diverso - il comune adenovirus che causa il raffreddore - che è stato modificato per trasportare i geni per la proteina "spike" che riveste il coronavirus, come un modo per preparare il corpo a riconoscere l'infezione da COVID-19. Questo metodo è simile a quello dei vaccini sviluppati dalla cinese CanSino Biologics, dall'Università britannica di Oxford.

Le sperimentazioni cliniche avanzate del vaccino russo inizieranno mercoledì, ha detto ai giornalisti Kirill Dmitriev, amministratore delegato del Fondo russo per gli investimenti diretti. Il fondo ha finanziato lo sviluppo del vaccino.

Lo studio sperimentale coprirà diversi paesi, tra cui Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Filippine e forse Brasile, e coinvolgerà "diverse migliaia di persone", ha detto Dmitriev.

Nel frattempo, il vaccino verrà offerto a decine di migliaia di altri.

"Ci aspettiamo che decine di migliaia di volontari vengano vaccinati entro i prossimi mesi", ha detto Dmitriev. "Quindi le persone al di fuori degli studi clinici avranno accesso al vaccino in agosto e alcuni, già su vasta scala, in ottobre".

Il direttore di Gamaleya, Alexander Gintsburg, ha detto inizialmente che ci sarebbero solo dosi sufficienti per somministrare il vaccino in 10-15 delle 85 regioni della Russia, secondo l'agenzia di stampa Interfax.

Finora, la Russia non ha ancora pubblicato alcun dato scientifico dai suoi primi studi clinici, il che ha alimentato scetticismo e preoccupazione.

"Il danno collaterale derivante dal rilascio di qualsiasi vaccino che fosse meno che sicuro ed efficace esacerberebbe i nostri attuali problemi in modo insormontabile", ha detto martedì in una dichiarazione Danny Altmann, professore di immunologia all'Imperial College di Londra.

Putin ha detto che una delle sue due figlie aveva ricevuto due dosi del vaccino prodotto in Russia e si sentiva bene. "Ha preso parte all'esperimento", ha detto.

Il leader russo ha detto che sua figlia aveva una temperatura di 38 gradi il giorno della prima iniezione di vaccino, per poi scendere a poco più di 37 gradi il giorno successivo. Dopo il secondo colpo ha avuto di nuovo un leggero aumento della temperatura, ma poi è diminuito.

"Si sente bene e ha un alto numero di anticorpi", ha aggiunto Putin. Non ha specificato quale delle sue due figlie, Maria o Katerina, avesse ricevuto il vaccino.

Le autorità russe hanno affermato che operatori sanitari, insegnanti e altri gruppi a rischio sarebbero i primi ad essere vaccinati. Il vice primo ministro Tatyana Golikova ha affermato che la vaccinazione dei medici potrebbe iniziare già questo mese.

Funzionari russi hanno affermato che la produzione su larga scala del vaccino potrebbe iniziare a settembre e la vaccinazione di massa potrebbe iniziare già a ottobre. Putin ha sottolineato che la vaccinazione sarebbe volontaria.

La Russia ha registrato 897.599 casi di coronavirus, inclusi 15.131 decessi.

Quando la pandemia ha colpito la Russia, Putin ha ordinato ai funzionari statali di abbreviare i tempi degli studi clinici per potenziali vaccini contro il coronavirus.

Diventare il primo paese al mondo a sviluppare un vaccino è stata una questione di prestigio nazionale per il Cremlino mentre cerca di affermare l'immagine della Russia come potenza globale. Le stazioni televisive di Stato e altri media hanno elogiato gli scienziati che ci lavorano e hanno presentato il lavoro come l'invidia di altre nazioni.

Gintsburg, capo dell'istituto Gamaleya, ha alzato le sopracciglia a maggio quando ha detto che lui e altri ricercatori avevano provato il vaccino su se stessi.

Gli studi sull'uomo sono iniziati il ??17 giugno tra 76 volontari. Alla metà è stato iniettato un vaccino in forma liquida e all'altra metà è stato somministrato un vaccino che si presentava come polvere solubile. Alcuni nella prima metà sono stati reclutati dai militari, il che ha sollevato preoccupazioni che i militari potessero essere stati spinti a partecipare.

In mezzo alla corsa di Mosca a diventare la prima a creare un vaccino, il mese scorso gli Stati Uniti, la Gran Bretagna e il Canada hanno accusato la Russia di utilizzare gli hacker per rubare la ricerca sui vaccini dai laboratori occidentali.

Quando le prove sono state dichiarate completate, sono sorte domande sulla sicurezza e l'efficacia del vaccino. Alcuni esperti hanno deriso le assicurazioni delle autorità russe che il farmaco vaccino ha prodotto la risposta immunitaria desiderata e non ha causato effetti collaterali significativi, sottolineando che tali affermazioni devono essere supportate da dati scientifici pubblicati.

"Gli standard statunitensi sono molto più severi", ha detto martedì il consigliere della Casa Bianca Kellyanne Conway su "Fox & Friends. "La nostra FDA nel nostro paese definisce gli standard e quello che ho capito dall'annuncio della Russia è che questo non è neanche lontanamente dove siamo".

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha affermato che tutti i vaccini candidati dovrebbero passare attraverso fasi complete di test prima di essere lanciati. Gli esperti hanno avvertito che i vaccini che non sono adeguatamente testati possono causare danni in molti modi, da un impatto negativo sulla salute alla creazione di un falso senso di sicurezza o al minare la fiducia nelle vaccinazioni.

Ricerche correlate a Coronavirus: vaccino contro il coronavirus, coronavirus russia, russia registra il primo vaccino coronavirus.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 12 agosto 2020, by Stella Russo.