TikTok lascia Hong Kong mentre la legge sulla sicurezza solleva preoccupazioni

TikTok ha detto che interrompera le operazioni a Hong Kong, unendosi ad altre societa di social media per guardare cautamente le ramificazioni di una legge sulla sicurezza nazionale che e entrata in vigore la scorsa settimana.

La partenza programmata della breve app video da Hong Kong arriva quando varie piattaforme di social media e app di messaggistica, tra cui Facebook, WhatsApp, Telegram, Google e Twitter, si oppongono alla possibilita di fornire i dati degli utenti alle autorita di Hong Kong.

Le societa di social media affermano che stanno valutando le implicazioni della legge sulla sicurezza, che proibisce cio che Pechino considera attivita secessioniste, sovversive o terroristiche o come interventi stranieri negli affari interni della citta. Nella terraferma dominata dai comunisti, le piattaforme di social media straniere sono bloccate dal "Great Firewall" cinese.

I critici vedono la legge come il passo piu audace di Pechino ancora per cancellare il divario legale tra l'ex colonia britannica e il sistema autoritario del Partito Comunista continentale.

TikTok ha dichiarato in una dichiarazione di aver deciso di interrompere le operazioni "alla luce degli eventi recenti".

Facebook e la sua app di messaggistica WhatsApp hanno dichiarato lunedi in dichiarazioni separate che avrebbero congelato la revisione delle richieste del governo per i dati degli utenti a Hong Kong, "in attesa di un'ulteriore valutazione della legge sulla sicurezza nazionale, compresa la dovuta diligenza formale in materia di diritti umani e consultazioni con esperti internazionali in materia di diritti umani".

Hong Kong e stata sconvolta da massicce proteste antigovernative a volte violente per gran parte dell'anno scorso, quando i residenti dell'ex colonia britannica hanno reagito alla proposta di legge sull'estradizione, da quando ritirata, che potrebbe aver portato alcuni sospetti ad affrontare un processo nei tribunali della Cina continentale.

La nuova legge criminalizza alcuni slogan a favore della democrazia come il diffuso "Liberate Hong Kong, rivoluzione dei nostri tempi", che secondo il governo di Hong Kong ha connotazioni separatiste.

Il timore e che erode le speciali liberta della citta semiautonoma, che ha operato in un quadro di "un paese, due sistemi" da quando la Cina ha preso il controllo nel 1997. Tale accordo ha permesso alle liberta popolari di Hong Kong non consentite nella Cina continentale, come dissenso pubblico e accesso illimitato a Internet.

La piattaforma di Telegram e stata ampiamente utilizzata per diffondere messaggi e informazioni sulla democrazia a favore delle proteste. Comprende "l'importanza di proteggere il diritto alla privacy dei nostri utenti di Hong Kong", ha dichiarato Mike Ravdonikas, portavoce dell'azienda.

"Telegram non ha mai condiviso dati con le autorita di Hong Kong in passato e non intende elaborare alcuna richiesta di dati relativi ai suoi utenti di Hong Kong fino a quando non verra raggiunto un consenso internazionale in relazione ai cambiamenti politici in corso nella citta", ha affermato .

Twitter ha anche messo in pausa tutte le richieste di dati e informazioni dalle autorita di Hong Kong dopo che la scorsa settimana e entrata in vigore la legge sulla sicurezza, ha sottolineato la societa, sottolineando che si e "impegnata a proteggere le persone utilizzando il nostro servizio e la loro liberta di espressione".

"Come molte organizzazioni di interesse pubblico, leader ed entita della societa civile e colleghi del settore, nutriamo serie preoccupazioni sia riguardo al processo di sviluppo sia alla piena intenzione di questa legge", ha affermato la societa in una nota.

Allo stesso modo, Google ha affermato di aver "sospeso la produzione su eventuali nuove richieste di dati da parte delle autorita di Hong Kong".

Sebbene le piattaforme sociali non sono ancora state bloccate a Hong Kong, gli utenti hanno iniziato a pulire i loro account e ad eliminare i post a favore della democrazia per paura di punizione. Quel ritiro si e esteso alle strade: molti negozi e negozi pubblicamente solidali con i manifestanti hanno rimosso le note adesive e le opere d'arte democratiche che avevano adornato le loro pareti.

In base alle norme di attuazione dell'articolo 43 della legge sulla sicurezza nazionale, che conferiscono alle forze di polizia della citta ampi poteri nel far rispettare la legislazione, le piattaforme, gli editori e i fornitori di servizi Internet possono essere condannati a eliminare qualsiasi messaggio elettronico pubblicato che "rischia di costituire un reato mettere in pericolo la sicurezza nazionale o rischia di causare il verificarsi di un reato che mette in pericolo la sicurezza nazionale."

I fornitori di servizi che non soddisfano tali richieste potrebbero essere soggetti a multe fino a 11.419,22 euro e ricevere termini di reclusione fino a sei mesi.

Alle persone che pubblicano tali messaggi puo anche essere chiesto di rimuovere il messaggio o di affrontare multe simili e una pena detentiva di un anno.

Le autorita di Hong Kong si sono mosse rapidamente per attuare la legge dopo che e entrata in vigore il 30 giugno, con la polizia che ha arrestato circa 370 persone.

Le regole consentono all'amministratore delegato di Hong Kong Carrie Lam di autorizzare la polizia a intercettare le comunicazioni e condurre la sorveglianza per "prevenire e individuare i reati che mettono in pericolo la sicurezza nazionale".

La polizia puo condurre ricerche per prove senza un mandato in "circostanze eccezionali" e cercare mandati che richiedono persone sospettate di violare la legge sulla sicurezza nazionale per consegnare i loro documenti di viaggio, impedendo loro di lasciare Hong Kong.

Avvisi scritti o ordini restrittivi possono anche essere emessi per congelare o confiscare la proprieta se vi sono "motivi ragionevoli" per sospettare che la proprieta sia collegata a un reato che mette in pericolo la sicurezza nazionale.

TikTok, gestito dal gigante cinese di Internet Bytedance, ha cercato di prendere le distanze dalle sue radici cinesi mentre cercava un richiamo globale. Recentemente ha assunto l'ex dirigente della Walt Disney Kevin Mayer come CEO.

La societa ha dichiarato che tutti i suoi dati sono archiviati in server negli Stati Uniti e ha insistito sul fatto che non avrebbe rimosso il contenuto se richiesto dal governo cinese. Anche cosi, TikTok e stato ancora considerato un rischio per la sicurezza nazionale, con il segretario di Stato americano Michael R. Pompeo che ha detto lunedi che stava cercando di vietare alcune app di social media, incluso TikTok.

Ricerche correlate a TikTok: tiktok, tiktok lascia hong kong.

L'articolo pubblicato su Notizie Inn in data 07 luglio 2020, by Angelo Parisi.